In primo piano Altre news Parlano di noi Foto Video PROCESSO PFAS

Altre news

21/12/2015

Sul percorso del cambiamento la Cisl di Vicenza è già in cammino


Allargamento della rappresentanza, centralità dell’azione contrattuale e potenziamento del sistema di servizi: sono i tre grandi input emersi e ribaditi a più voci lungo il percorso della Cisl nell’assemblea organizzativa dei mesi scorsi. Tre “indicazioni di direzione” che sentiamo in particolare nostri, e che in parte già abbiamo declinato nel nostro territorio. La stessa segretaria generale Annamaria Furlan, al Consiglio generale nazionale dello scorso 16 dicembre, ce li ha consegnati come mandato.

A chiedere di incamminarci su questa strada – e di farlo a passi decisi – è in primo luogo il grande fermento di cambiamento presente oggi nella società e nel mondo del lavoro, un cambiamento che ci mette di fronte a una molteplicità crescente di approcci diversi al lavoro e di modi differenti di organizzare e vivere il lavoro. Lo esige pure la significativa “rivoluzione” dei bisogni, dei lavoratori come dei cittadini e delle famiglie; in particolare quella generata dalla crisi, che ha creato sacche di nuova povertà e di nuovo disagio da cui siamo stati colti sorpresi e impreparati: nuovi bisogni spesso difficili persino da intercettare e da leggere, e ancor più da accogliere e accompagnare con adeguate risposte! E insiste a ricordarcene l’urgenza anche la debolezza dell’attuale sistema di welfare, di fronte al quale non resta altra via che immaginare nuovi modelli e percorsi: innovativi, partecipati, territoriali.

Partiamo dalla prima grande indicazione di “nuova direzione”, per una Cisl che voglia davvero essere capace di vivere questo tempo, e non di attraversarlo soltanto, e di riconquistare un ruolo e una presenza efficaci. Allargare l’orizzonte della rappresentanza – lo sosteniamo da tempo – significa aprirla maggiormente ai giovani, alle donne, alle persone immigrate, alle nuove rappresentanze, ma anche ai precari, ai lavoratori atipici e autonomi, alle partite iva…. A Vicenza già da alcuni anni la sperimentazione di azioni di politiche attive ha portato la Cisl a giocare un ruolo importante, con un servizio professionale ed efficace di accompagnamento dei disoccupati e dei giovani verso una occupazione. La prossima sfida – che è stata oggetto di un attento lavoro di progettazione da parte della Cisl vicentina – sarà quella di offrire uno spazio associativo e di servizi per le partite IVA, che oggi rappresentano non più le libere professioni “affermate” di un tempo, ma un’area sociale ”di mezzo” tra il desiderio di autoimprenditoria e le forme più sottili di elusione delle normative sul lavoro.

In secondo luogo, la Cisl ha scelto di mettere al centro della propria strategia l’azione contrattuale, soprattutto quella aziendale o territoriale, a cui guarda come a uno degli strumenti da utilizzare per migliorare a un tempo la produttività delle imprese e le condizioni dei lavoratori. La consapevolezza della sua centralità a Vicenza è già cultura comune, non solo in casa Cisl: il protocollo per la partecipazione dei lavoratori siglato l’anno scorso con Confindustria, Cgil e Uil (peraltro ancora in attesa degli interventi di sostegno promessi dal Governo) potrà permettere di alzare il livello delle relazioni tra imprenditori e lavoratori.

Infine c’è la necessità di integrare e rafforzare la nostra rete dei servizi. Anche in questo caso è uno sforzo che la Cisl di Vicenza sta compiendo da tempo, tentando di migliorare la qualità dei propri servizi (fiscali, vertenziali, di patronato) e introducendone di nuovi per rispondere a nuovi bisogni, anche in tema di welfare. Pensiamo, ad esempio, all’accordo sperimentale siglato con il Consorzio Prisma e con l’agenzia per il lavoro Umana per aiutare le famiglie che si trovano a dover gestire un congiunto non autosufficiente, e che oggi sono abbandonate a sé stesse nella ricerca di risposte flessibili e competenti a bisogni sempre più complessi.

Vogliamo vincere la grande scommessa di rinnovarci. E nel territorio vicentino non cominciamo oggi. Gli indirizzi che la Cisl si è data con l’assemblea organizzativa, a Vicenza sono elementi di un progetto avviato già negli anni scorsi. Un progetto che si fonda su una visione nuova del ruolo del sindacato, e soprattutto di un sindacato che, a partire dal territorio e dalle persone che in questo territorio ogni giorno vivono e si incontrano, sa mettersi in discussione. E mettendo in discussione schemi e abitudini non più adeguate, tenta quotidianamente di costruire percorsi nuovi per essere vicino e utile alle persone che rappresenta.

Gianfranco Refosco, segretario generale Cisl Vicenza

Calendario appuntamenti

Aprile 2024
LMMGVSD
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
2930
Bottoni per il cambio del mese
|