In primo piano Altre news

Altre news

22/10/2018

A SANDRIGO UN NUOVO SPORTELLO PER L’ASSISTENZA A CASA DI ANZIANI E NON AUTOSUFFICIENTI

L’Amministrazione Comunale di Sandrigo e la Cooperativa Sociale Margherita entrano a far parte del progetto promosso da CISL Vicenza e Umana, grazie al quale i cittadini potranno contare su un unico punto di riferimento per tutte le esigenze di assistenza familiare. 

Sandrigo, 22 ottobre 2018 - Fornire un unico punto di riferimento a tutti i cittadini che necessitano di un servizio di assistenza familiare per i propri cari non più autosufficienti. Con tanti vantaggi: innanzitutto la semplicità di trovare nello stesso luogo risposta alle diverse esigenze di servizi, ma anche la garanzia della professionalità e serietà del personale destinato a entrare in casa, la tranquillità di rispettare tutte le normative sul lavoro e, non ultimo, costi contenuti. Tutto questo è "GenerAzioni", il progetto di servizi per il lavoro di cura familiare messo a punto da CISL Vicenza e Umana, che dal 24 ottobre vedrà la presenza di uno sportello anche a Sandrigo, presso la Cooperativa Sociale Margherita in via Andretto 7 a Sandrigo, grazie all’intesa siglata con l'Amministrazione Comunale e la Cooperativa Sociale Margherita.

I servizi

Concretamente, lo sportello sarà attivo il secondo e quarto mercoledì di ogni mese, dalle 9 alle 12, con accesso su appuntamento telefonico (tel: 0444 750606/335 8357762). Qui i cittadini potranno trovare, come anticipato, un sostegno completo e concreto per tutte le esigenze di assistenza familiare. Si comincia con una consulenza iniziale per l'orientamento sui diversi servizi esistenti, inclusi gli strumenti messi a disposizione dallo Stato o dagli Enti locali, per passare quindi all'analisi del bisogno assistenziale e all'individuazione di soluzioni su misura, per arrivare all'identificazione del profilo professionale più idoneo per il proprio specifico bisogno.

A questo punto sarà possibile usufruire di un servizio di gestione "tutto compreso" che comprende la ricerca, selezione e assunzione di assistenti familiari qualificate e affidabili, anche per brevi periodi (ad esempio per sostituzioni durante le ferie della figura normalmente presente in casa) o per situazioni temporanee di particolare complessità, come il rientro a casa dopo le dimissioni ospedaliere. In questi casi è possibile affiancare o integrare all’Assistente Familiare Operatori socio-sanitari specializzati per il lavoro a domicilio per coordinare l’avvio del percorso di assistenza o per sostenere la famiglia nei momenti di crisi e stanchezza. Su richiesta è a disposizione anche un servizio di Counselling psicologico per le persone non autosufficienti o per i loro famigliari.

Non solo, ma tramite “GenerAzioni” sarà possibile ricevere supporto anche per tutta la gestione amministrativa e contabile, inclusa l'erogazione della busta paga alle assistenti familiari. A questo riguardo, nella fase iniziale e per periodi particolarmente critici, come dimissioni ospedaliere e sostituzione per ferie, il servizio sarà gestito sul piano amministrativo da Umana, avendone le competenze e funzioni specifiche di incrocio domanda-offerta, mentre per bisogni di assistenza continuativa a lungo termine le famiglie potranno assumere direttamente l’assistente familiare con l’assistenza di Cisl, con un costo di gestione ridotto. Margherita soc. coop. sociale ONLUS si occuperà invece dei servizi socio-sanitari e psicologici.

Sempre tramite Cisl, inoltre, ove necessario sarà possibile richiedere una consulenza per la nomina di un amministratore di sostegno per la tutela degli interessi personali e patrimoniali delle persone in difficoltà.

Il commento di Raffaele Consiglio, segretario provinciale di Cisl Vicenza

Tutto questo grazie appunto alla messa in rete dei servizi, delle competenze e delle risorse di tutti i partner del progetto, come sottolinea Raffaele Consiglio, segretario provinciale di Cisl Vicenza: «Abbiamo lanciato il progetto GenerAzioni all’inizio del 2018 e in meno di un anno l’abbiamo visto crescere ed espandersi nel territorio. Sandrigo, insieme a Vicenza e Montecchio Maggiore, è tra le prime amministrazioni comunali ad aver creduto e investito in un’iniziativa che vuole essere un modo innovativo e più efficace di dare risposte ai cittadini su un tema di grande delicatezza e attualità, e destinato a diventare sempre più centrale in futuro a seguito del progressivo invecchiamento della popolazione. Bisogni complessi come quelli che riguardano la fragilità dell’anziano e l’assistenza familiare richiedono risposte articolate e integrate, che nessun ente, organizzazione o azienda privata può fornire da solo: ma insieme possiamo, ed è questo lo spirito e la forza di GenerAzioni. Il mio auspicio è che altre amministrazioni comunali e le altre realtà che si occupano di assistenza e cura comprendano questo messaggio e seguano l’esempio virtuoso di Sandrigo, della Cooperativa Margherita e degli altri Comuni che hanno già aderito alla nostra rete».

Allo stesso tempo, il progetto ha una valenza importante anche per quanto riguarda la valorizzazione e tutela dei lavoratori e lavoratrici del settore: «Questa iniziativa - prosegue Raffaele Consiglio - ci consente di creare un'alternativa competitiva e praticabile al lavoro nero in un ambito in cui sappiamo essere molto diffuso questo fenomeno e allo stesso tempo prevede un ruolo importante anche per la formazione degli addetti. Quella che viene data in questo modo è dunque una doppia garanzia, in termini di tutela dei diritti e promozione delle competenze, sia per i lavoratori sia per le famiglie».

L'attività di formazione

Per quanto riguarda in particolare la valorizzazione della figura delle assistenti familiari, il progetto “GenerAzioni” prevede infatti anche l'organizzazione di percorsi di formazione ad hoc, sia per chi desidera intraprendere questo lavoro, sia per quante già lo stanno svolgendo ma sentono il bisogno di approfondire specifici ambiti di competenza.

Il commento di Umana

«GenerAzioni - spiega Maria Raffaella Caprioglio, presidente di Umana - è un modello di eccellenza nel panorama della virtuosa collaborazione fra il pubblico, il privato e il mondo delle forze sociali del territorio. Un modello che funziona e che Umana ha abbracciato da tempo in molte altre realtà del territorio italiano. La domanda di servizi sociali, di assistenza agli anziani e alle persone con diversi gradi di fragilità, è oggi una priorità in un tessuto sociale che progressivamente invecchia e ha sempre maggiore bisogno di servizi certificati e di qualità. Ed è proprio su questo tema che Umana, attraverso la sua Area specialistica, può contribuire a costruire dei percorsi importanti ponendo la massima attenzione alla professionalità delle figure coinvolte nei servizi di assistenza e sostegno, rispondendo puntualmente alle esigenze delle famiglie attraverso un modello di certezza e legalità, garantendo e offrendo, al contempo, dignità professionale alle assistenti familiari, anche costruita attraverso percorsi formativi di eccellenza che Umana, con Umana Forma, sta costruendo da tempo».

Il commento di Marica Rigon, Assessore ai Servizi Sociali di Sandrigo

«Da anni, Sandrigo è riconosciuto per la sua sensibilità e attenzione per le tematiche socio-assistenziali, grazie anche ad una fitta rete di volontariato che costantemente e con grande attenzione opera sul territorio. Per valorizzare e semplificare il percorso di sostegno e cura domiciliare, abbiamo pensato a GenerAzioni, un progetto attraverso il quale enti, istituzioni e operatori del settore intendono offrire un valido punto di riferimento per indirizzare i vari bisogni di intervento assistenziale, con il giusto intento di facilitare il contatto tra famiglie e le istituzioni in ordine ad una corretta analisi dei bisogni che si traducono poi in adeguati servizi».

Il commento di Marica Scremin, Presidente della Cooperativa Sociale Margherita

«Ospitare lo sportello nella nostra sede è per noi un’azione coerente con i principi che ci contraddistinguono e poggiano nel progetto stesso: innanzitutto la domiciliarità intesa come scelta di rimanere a vivere a casa propria, ma non in solitudine. La casa è – anche simbolicamente – il luogo che dove siamo noi stessi e assume spesso, soprattutto in caso di sindromi come l’Alzheimer, un ruolo terapeutico fondamentale.

Siamo convinti dell’importanza del lavoro in rete con altre organizzazioni e della sinergia tra varie realtà. Collaborazione, circolarità, e attivazione possono essere le parole chiave di questo nuovo progetto che vuole sostenere innanzitutto le famiglie che sono ad altissimo rischio di malattia o sindrome da stress quando devono prendersi cura per lunghi periodi dei loro famigliari. Ascolto e soluzioni concrete, questo offre la rete GenerAzioni, che siamo certi avrà successo anche in questo territorio».

 

I NUMERI

Numero di assistenti familiari

In Italia: 600.000, di cui circa 400 mila in regola
Nel Vicentino: circa 8.175, di cui 5.450 regolari e circa 2.700 non in regola
(circa il 50% del totale dei collaboratori domestici)
(Fonte: elaborazione di CISL Vicenza su dati INPS e Censis)