In primo piano Altre news Parlano di noi Foto Video PROCESSO PFAS

Altre news

18/07/2023

ODISSEA BANCHE POPOLARI DEL VENETO: AUMENTO DEGLI INDENNIZZI FIR DEL 10%


INFO E ASSISTENZA

Per conoscere quali adempimenti vanno effettuati, entro il 31 luglio 2023, per ricevere l’indennizzo FIR del 10%, ADICONSUM VICENZA APS è a disposizione presso la sede territoriale di
Vicenza, in via Carducci 23,
tutti i giorni, dal lunedì al venerdì,
dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30

tel. 0444 228731 – 81
cellulare  3351055351
e-mail: adiconsum.vicenza@cisl.it


ODISSEA BANCHE POPOLARI DEL VENETO

INDENNIZZI FIR BPVI E VENETO BANCA: SOLO 10 GIORNI PER COMUNICARE IL NUOVO IBAN!
(TERMINE PERENTORIO: 31 LUGLIO 2023)

Vicenza, 18 luglio 2023

Con la conversione in legge del DL 51/2023 Decreto Omnibus - art. 4,  commi da 3-bis a 3-quater –ha preso ufficialmente avvio l’aumento della quota di risarcimento per i risparmiatori della ex Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca. Per gli aventi diritto, il Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR) dovrà procedere con il pagamento di una quota aggiuntiva nella misura del 10%, sulla base delle risultanze istruttorie e dei dati già acquisiti dalla Commissione Tecnica, pertanto senza alcuna integrazione delle istanze già presentate. L’indennizzo quindi aumenterà dal 30 al 40% del costo d’acquisto, entro il limite massimo complessivo di 100.000 euro per ciascun risparmiatore.

Grazie alle sollecitazioni, messe in campo da Adiconsum e dalle altre associazioni riconosciute dal CNCU, verso politici, istituzioni e Governo, si è raggiunto questo obiettivo.

Per coloro che, dopo aver ricevuto l’indennizzo nella misura originaria prevista del 30%, hanno estinto il conto corrente già indicato nell’atto di presentazione dell’istanza al FIR o hanno ricevuto dalla banca la modifica dell’IBAN, si dovrà comunicare al FIR, esclusivamente in via telematica correlata da idonea documentazione, il nuovo IBAN entro il termine perentorio del 31 luglio 2023.

A partire dal 13 luglio 2023 sul sito https://fondoindennizzorisparmiatori.consap.it (sezione news) sono state messe a disposizione del risparmiatore le istruzioni operative per ricevere il rimborso dell’ulteriore 10%:

  • il link per accedere al modulo di variazione IBAN;
  • le istruzioni operative riguardanti gli eredi subentrati all’avente diritto (documentazione e codice IBAN), nel caso in cui il risparmiatore sia deceduto;
  • le istruzioni operative per la relativa compilazione e trasmissione a Consap entro il termine del 31 luglio 2023

In tutti gli altri casi il rimborso sarà effettuato automaticamente sulle coordinate bancarie dei risparmiatori, utilizzate per l’accredito della prima quota di indennizzo.

Per Adiconsum i termini sono troppo stretti! Gli sportelli sono subissati da richieste di informazioni e di appuntamenti.

Ai risparmiatori sono concessi solo 10 giorni lavorativi, per poter adempiere alle disposizioni previste dal DL 51/2203.

Continua il pressing di ADICONSUM e delle altre Associazioni riconosciute dal CNCU ai politici, alle istituzioni, al Governo la proroga in tempi utili per l’invio del NUOVO IBAN.

INFO E ASSISTENZA

Per conoscere quali adempimenti vanno effettuati, entro il 31 luglio 2023, per ricevere l’indennizzo FIR del 10%, ADICONSUM VICENZA APS è a disposizione presso la sede territoriale di
Vicenza, in via Carducci 23,
tutti i giorni, dal lunedì al venerdì,
dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30

tel. 0444 228731 – 81
cellulare  3351055351
e-mail: adiconsum.vicenza@cisl.it

PORTALE CONSAP
  1. Istruzioni operative per le Operazioni di liquidazione dell’ulteriore quota del 10% di indennizzo in favore degli azionisti già rimborsati.

13 luglio 2023

Istruzioni operative per le Operazioni di liquidazione dell’ulteriore quota del 10% di indennizzo in favore degli azionisti già rimborsati.
Con la conversione in legge del DL 51/2023 Decreto Omnibus – art. 4, commi da 3-bis a 3-quater – i soli risparmiatori azionisti già ammessi al rimborso in prima istanza hanno diritto a ricevere l’ulteriore quota del 10% di indennizzo.
Solo nel caso in cui l’IBAN sul quale è stata accreditata la precedente quota di indennizzo sia variato, il risparmiatore, entro il 31 luglio 2023, deve comunicare il nuovo iban seguendo scrupolosamente le istruzioni operative di seguito elencate:

  1. SCARICARE il modulo di variazione iban (variazioneiban.pdf) presente nella sezione Fac-simile e modulistica utile dell’area pubblica del sito FIR, senza accedere alla propria aria riservata;
  2. COMPILARE digitalmente il modulo utilizzando Adobe Acrobat Reader, scaricabile gratuitamente dal seguente indirizzo https://get.adobe.com/it/reader/.
  3. SALVARE il modulo, mantenendo il nome variazioneiban, anche nel caso di successivi salvataggi;
  4. PREDISPORRE e-mail ordinaria (NON PEC) di trasmissione con i seguenti criteri:
    1. nell’OGGETTO della e-mail ordinaria (NON PEC) indicare solo il Codice Fiscale/P.IVA dell’avente diritto all’indennizzo indicato nella precedente domanda di rimborso (es. OGGETTO: RSSMRA50A01H501L oppure, nel caso di partita IVA, OGGETTO: 12345678901);
    2. gli allegati devono essere trasmessi esclusivamente in formato pdf (fronte retro del documento di riconoscimento in corso di validità, documento rilasciato dalla banca che certifichi le coordinate bancarie e la relativa intestazione; nel caso di nuovi beneficiari subentrati all’avente diritto Modulo D, scaricabile dalla predetta sezione Fac-simile e modulistica utile );
    3. la dimensione complessiva degli allegati non deve superare 5 megabyte;
  5. INVIARE la mail così compilata al seguente indirizzo fir-azionisti@consap.it. L’indirizzo è abilitato esclusivamente alla ricezione del modulo di domanda e dei relativi allegati. Per eventuali richieste di assistenza restano validi i canali già in uso.


Anche i risparmiatori che hanno trasmesso le nuove coordinate bancarie tramite PEC, dopo aver ricevuto l’indennizzo del 30% e prima della pubblicazione della presente news, sono tenuti a reiterare la trasmissione secondo le predette istruzioni operative.
Si raccomanda ai risparmiatori di monitorare la sezione News del portale FIR circa eventuali aggiornamenti delle istruzioni operative sopra riportate.

ODISSEA BANCHE POPOLARI DEL VENETO: AUMENTO DEGLI INDENNIZZI FIR DEL 10%

Vicenza, 7 luglio 2023

In questi giorni è stato approvato in Parlamento il decreto Enti Pubblici – DL 51/2023- che dispone l’aumento della quota di risarcimento per i risparmiatori della ex Banca popolare di Vicenza e Veneto Banca. Per gli aventi diritto, il Fondo Indennizzo Risparmiatori (FIR) dovrà procedere con il pagamento di una quota aggiuntiva, nella misura del 10%, sulla base delle risultanze istruttorie e dei dati già acquisiti dalla Commissione Tecnica, pertanto senza alcuna integrazione delle istanze già presentate. L’indennizzo quindi aumenterà dal 30 al 40% del costo d’acquisto, entro il limite massimo complessivo di 100.000 euro per ciascun risparmiatore.

Grazie alle sollecitazioni messe in campo da Adiconsum e dalle altre associazioni riconosciute dal CNCU verso politici, istituzioni e Governo, si è raggiunto questo obiettivo.

Per coloro che, dopo aver ricevuto l’indennizzo nella misura originaria prevista del 30%, hanno estinto il conto corrente già indicato nell’atto di presentazione dell’istanza al FIR o hanno ricevuto dalla banca la modifica dell’IBAN, si dovrà comunicare al FIR, esclusivamente in via telematica correlata da idonea documentazione, il nuovo IBAN entro il termine perentorio del 31 luglio 2023. Nel caso in cui il risparmiatore sia deceduto, sarà necessario  produrre  anche la dichiarazione di successione.

Per Adiconsum i termini sono troppo stretti! Gli sportelli sono subissati da richieste di informazioni e di appuntamenti; il portale del FIR è ancora bloccato e non si può procedere all’inserimento dei dati bancari variati.

Di fronte a tale situazione, Adiconsum e la altre Associazioni riconosciute dal CNCU chiedono un incontro urgente al Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) e alla Consap per illustrare le proposte migliorative al DL 51/2023 tra le quali:

  • l’integrale riconoscimento degli importi agli aventi diritto;
  • la possibilità di sanatoria delle istanze rigettate per errori incolpevoli o non imputabili ai richiedenti cittadini che hanno commesso errori nella dichiarazione relativa al possesso dei requisiti;
  • la proroga in tempi utili per l’invio dei nuovi codici IBAN;
  • la proroga dell’attività della commissione Tecnica almeno fino a dicembre 2023 o, comunque, fino alla liquidazione di tutti gli aventi diritto;
  • l’integrazione degli indennizzi liquidati in misura inferiore a quella spettante;
  • l’incremento dell’indennizzo in proporzione alla capienza del fondo FIR, una volta liquidate le posizioni ancora pendenti.

 

INFO E ASSISTENZA

Per conoscere quali adempimenti vanno effettuati, entro il 31 luglio 2023, per ricevere l’indennizzo FIR del 10%, ADICONSUM VICENZA APS è a disposizione presso la sede territoriale di
Vicenza, in via Carducci 23,
tutti i giorni, dal lunedì al venerdì,
dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30

tel. 0444 228731 – 81
cellulare  3351055351
e-mail: adiconsum.vicenza@cisl.it

Calendario appuntamenti

Aprile 2024
LMMGVSD
01020304050607
08091011121314
15161718192021
22232425262728
2930
Bottoni per il cambio del mese
|