In primo piano Altre news Parlano di noi Foto Video PROCESSO PFAS

Altre news

10/02/2023

Erogazione una tantum per supersiti dei deceduti per covid esercenti professioni sanitarie


EROGAZIONE UNA TANTUM FAMILIARI SUPERSTITI VITTIME DA COVID ESERCENTI PROFESSIONI SANITARIE

Con circolare INAIL del 03 gennaio 2023 sono stabilite le procedure e le modalità di erogazione della speciale elargizione a favore dei familiari superstiti a chi esercitava le professioni sanitarie, assistenti sociali e operatori sociosanitari deceduti per effetto o come concausa del contagio da Covid 19.

Casistiche di applicazione

Il deceduto deve aver contratto patologia nell’esercizio dell’attività lavorativa prestata nel periodo emergenziale

(31 gennaio 2020 – 31 marzo 2022).

  • Il decesso deve essere avvenuto entro il 28 dicembre 2022 quale causa / concausa del contagio da Covid-19.

Beneficiari dell’erogazione una tantum

Coniuge o alla persona unita civilmente e ai figli legittimi, naturali o riconosciuti o riconoscibili, adottivi.

  • In mancanza di tali superstiti, l’elargizione spetta ai genitori naturali o adottivi.
  • Nel caso di concorso tra più superstiti: ripartizione in egual misura.
  • Nel caso i superstiti siano familiari di più vittime: prestazione cumulabile.

L’erogazione è una prestazione economica una tantum a carattere indennitario, cumulabile anche con altre prestazioni erogate dall’INAIL, non concorre alla formazione del reddito complessivo e non è soggetta a tassazione.

Presentazione della domanda e documentazione richiesta

 La domanda deve essere presentata all’INAIL, anche da soggetto diverso dal familiare avente diritto previa delega, esclusivamente mediante il servizio online “Speciali elargizioni familiari vittime COVID-19” sul sito www.inail.it (percorso à Servizi per te à Lavoratore) accedendo tramite Spid (sistema pubblico di identità digitale, Cie (carta identità digitale) e Cns (carta nazionale dei servizi), allegando la seguente documentazione:

Titolo professionale del lavoratore deceduto;

  • Contratto di lavoro/prestazione d’opera, comprovante lo svolgimento dell’attività lavorativa durante il periodo emergenziale 31 gennaio 2020 – 31 marzo 2022;
  • Documentazione sanitaria comprovante l’insorgenza di una patologia alla quale sia conseguita, entro il 28 dicembre 2022, la morte per effetto diretto o come concausa del contagio da Covid-19 avvenuto nel periodo emergenziale.

Eventuale documentazione integrativa dovrà essere inoltre inoltrata all’indirizzo drca@postacert.inail.it entro il termine di 15 giorni dal momento della richiesta, facendo riferimento alla richiesta e al nominativo della vittima.

Calendario appuntamenti

Giugno 2024
LMMGVSD
     0102
03040506070809
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Bottoni per il cambio del mese
|