In primo piano Altre news

Altre news

17/12/2018

OGGI A MOLVENA IL CONSIGLIO REGIONALE DI FAI CISL VENETO

L’incontro è stato ospitato presso la sede del Gruppo Pedon, azienda dove
nel corso degli anni l’RSU di FAI CISL ha stipulato una serie di accordi
con importanti benefici - economici e non solo - per i lavoratori

Molvena (VI), 17 dicembre 2018 - Si è tenuto oggi a Molvena il consiglio generale regionale della FAI Cisl, la categoria che rappresenta i lavoratori del comparto agroindustriale. L’incontro ha visto la presenza di una cinquantina di delegati, oltre a Maurizio De Zorzi, Andrea Zanin e Attilio Cornelli, rispettivamente segretario provinciale, segretario regionale e componente della segreteria nazionale della categoria, e Raffaele Consiglio, segretario generale provinciale di CISL Vicenza.

Ad ospitare l’incontro è stata la sede del Gruppo Pedon, azienda nella quale l’RSU di FAI Cisl negli ultimi anni ha stipulato una serie di accordi che hanno portato importanti benefici, economici e non solo, per i lavoratori. «Dialogando con l’azienda - sottolinea Maurizio De Zorzi -, con la quale c’è sempre stato un confronto costruttivo e disponibilità al reciproco ascolto, abbiamo contribuito a creare un ambiente di lavoro sicuramente sopra la media: penso al riconoscimento di un premio di produzione del valore di circa 1.000 euro per dipendente, ma anche alla comunicazione dei turni previsti per la lavorazione a ciclo continuo con un anticipo ben superiore a quanto prevede il contratto nazionale, così che i lavoratori possano conciliare più facilmente il lavoro con la vita familiare, e prossimamente la realizzazione di una nuova mensa, più accogliente e funzionale». Del resto, la scelta della location non è certo casuale, come sottolinea Raffaele Consiglio: «Oggi siamo in un’azienda che rappresenta certamente un’eccellenza nelle relazioni con il territorio. Più in generale, inoltre, la scelta della nostra provincia quale sede del consiglio regionale della categoria rappresenta il riconoscimento della crescita registrata da tutto il comparto nel Vicentino, che pure per tradizione avrebbe altre peculiarità. Una crescita che sta generando un importante sviluppo nel territorio».