In primo piano Altre news Appuntamenti in agenda

In primo piano

16/01/2018

AL VIA "GENERAZIONI", SERVIZI IN RETE PER IL LAVORO DI ASSISTENZA A CASA DI ANZIANI E ALTRI SOGGETTI NON AUTOSUFFICIENTI

AL VIA "GENERAZIONI", SERVIZI IN RETE PER IL LAVORO DI ASSISTENZA A CASA
DI ANZIANI E ALTRI SOGGETTI NON AUTOSUFFICIENTI

 

Il progetto, attivo dal 18 gennaio, garantisce ai cittadini un unico punto di riferimento per le esigenze di assistenza familiare.

A cura di CISL Vicenza e Umana, in collaborazione con il Comune di Vicenza.

Fornire un unico punto di riferimento a tutti i cittadini che necessitano di un servizio di assistenza familiare per i propri cari non più autosufficienti. Con tanti vantaggi: innanzitutto la semplicità di trovare nello stesso luogo risposta alle diverse esigenze di servizi, ma anche la garanzia della professionalità e serietà del personale destinato a entrare in casa, la tranquillità di rispettare tutte le normative sul lavoro e, non ultimo, costi contenuti. Tutto questo è "GenerAzioni", il nuovo progetto di servizi per il lavoro di cura familiare messo a punto da CISL Vicenza e Umana in collaborazione con l'Assessorato alla Comunità e alle Famiglie del Comune di Vicenza.

I servizi

Cisl Vicenza, Umana e Comune di Vicenza, nel comune intento di mettere al centro la persona e le famiglie, hanno infatti deciso di mettere in rete i reciproci servizi al fine di supportare e sostenere i famigliari che necessitano servizi di cura. Grazie a questa inedita collaborazione, sono davvero molti i tipi di supporto ai quali è possibile accedere tramite GenerAzioni: si comincia con una consulenza iniziale per l'orientamento sui diversi servizi esistenti dedicati all'assistenza familiare, inclusi gli strumenti messi a disposizione dallo Stato o dagli Enti locali, per passare quindi all'analisi del bisogno assistenziale e l'individuazione di soluzioni su misura, per arrivare all'identificazione del profilo professionale più idoneo per il proprio specifico bisogno. A questo punto è possibile usufruire di un servizio di gestione "tutto compreso" che comprende la ricerca, selezione e assunzione di assistenti familiari qualificate e affidabili, anche per brevi periodi (ad esempio per sostituzioni durante le ferie della figura normalmente presente in casa) o per situazioni temporanee di particolare complessità, come il rientro a casa dopo le dimissioni ospedaliere. si occupa inoltre di tutta la gestione amministrativa e contabile, inclusa l'erogazione della busta paga. Ove necessario, infine, è possibile richiedere una consulenza per la nomina di un amministratore di sostegno per la tutela degli interessi personali e patrimoniali delle persone in difficoltà.

Per accedere alla rete dei servizi

Come anticipato, l'accesso alla rete dei servizi - per l'attività iniziale di informazione e orientamento - potrà avvenire attraverso uno qualsiasi degli sportelli dei partner già presenti sul territorio, secondo le preferenze e la maggiore comodità dei cittadini: dunque tramite la sede di CISL Vicenza naturalmente (viale Carducci 23, tel. 0444 228711), i Servizi Sociali del Comune (il CSST Centro Nord di via Turra, tel. 0444 222940; il CSST Sud Est di via Giuriato, tel. 0444 222930; il CSST Ovest di via Thaon De Revel, tel. 0444 222960, oltre allo Sportello per la non autosufficienza in via Porto Godi n. 2, tel. 0444 222569) e la filiale di Vicenza di Umana (via Fermi 200/202, tel. 0444 542254). Inoltre, informazioni utili saranno fornite anche presso lo Sportello Alzheimer dell'Avmad (all'interno della sede CISL, tel. 377 5069391, avmad.veneto@gmail.com).

Lo spazio sperimentale in Riviera Berica

Allo stesso tempo però, in una logica di prossimità che punta a portare il più possibile i servizi vicino ai cittadini in difficoltà, a titolo sperimentale è stato identificato anche uno spazio dedicato a GenerAzioni, per incontri su appuntamento sia con le famiglie, sia con le persone che svolgono l'attività di assistenza familiare. La scelta è caduta sull'area della Riviera Berica, presso la sede dei Servizi Sociali del Comune di Vicenza situata al n. 8 di via De Nicola (la sede dell'ex Circoscrizione 2). Una scelta motivata con la presenza nella zona - secondo i dati dell'Amministrazione Comunale - di un elevato numero di anziani e persone sole. E proprio in questo spazio sarà ospitato, mercoledì 17 gennaio alle 18.00, un incontro pubblico con la popolazione per presentare i servizi a disposizione dei cittadini.

Il commento di Raffaele Consiglio, segretario provinciale di Cisl Vicenza

«L'invecchiamento complessivo della popolazione e l'allungarsi dell'aspettativa media di vita - sottolinea Raffaele Consiglio, segretario provinciale di Cisl Vicenza - insieme all'evoluzione delle dinamiche familiari, comportano nuovi bisogni che rappresentano una sfida alla quale non possiamo sottrarci. Ci siamo resi conto però che nessuno dei soggetti chiamati a fornire un supporto può essere esaustivo e autonomo nell'aiutare i cittadini: non il Comune, non il sindacato, non le società specializzate nella ricerca e assunzione di assistenti familiari, perchè da soli possiamo dare solo una risposta parziale. Da qui è nata l'idea di GenerAzioni: mettere insieme, in rete, le competenze e le risorse di ciascuno per offrire ai cittadini una risposta davvero completa, in uno spazio dedicato nel quale questi si possano sentire ascoltati, compresi nelle loro difficoltà e guidati verso la soluzione più adatta alle loro personali esigenze, senza più dover girare da uno sportello all'altro. Una rete di servizi, voglio sottolinearlo, che è aperta anche ad altri soggetti e territori che vorranno contribuire con le proprie competenze e risorse. Questa iniziativa inoltre, come Cisl Vicenza, ha un particolare significativo, perchè da una parte conferma il nostro impegno nell'essere sul territorio accanto a tutti i cittadini, con le diverse forme di assistenza di cui possono avere bisogno, dall'altra ci consente di creare un'alternativa competitiva e praticabile al lavoro nero in un ambito in cui sappiamo essere molto diffuso questo fenomeno».

L'attività di formazione

Proprio la tutela e valorizzazione della figura delle assistenti familiari è un altro degli obiettivi strategici del progetto, che a questo scopo prevede anche l'organizzazione di percorsi di formazione ad hoc, sia per chi desidera intraprendere questo lavoro, sia per quante già lo stanno svolgendo ma sentono il bisogno di approfondire specifici ambiti di competenza. Un'attività di formazione, questa, che naturalmente andrà anche a beneficio delle famiglie, che potranno così contare sull'assistenza in casa da parte di personale più qualificato.

Il commento di Isabella Sala, Assessore comunale alla Comunità e alle Famiglie

«Per il Comune di Vicenza - sottolinea l'Assessore alla Comunità e alle Famiglie Isabella Sala - questa iniziativa si inquadra nel più generale quadro di interventi a favore della popolazione anziana e fragile. Le famiglie, sempre più piccole e nucleari, vivono il momento della non autosufficienza di un familiare con grande ansia e difficoltà ad orientarsi e riorganizzarsi in una situazione nuova e difficile. L'iniziativa si affianca agli strumenti predisposti dall'amministrazione comunale quali gli interventi dei servizi sociali territoriali, lo sportello telefonico di consulenza dedicato, i progetti realizzati grazie ai finanziamenti ministeriali del progetto "Vita Sicura" tra cui la realizzazione di un registro delle fragilità e delle risorse nei quartieri. Il progetto GenerAzioni, con l'apertura di uno sportello in uno specifico territorio quale quello della Riviera Berica caratterizzato dalla più alta presenza di anziani nel nostro Comune, è una sperimentazione importante di attenzione e vicinanza nei confronti delle persone anziane e delle loro famiglie e di collaborazione fra istituzioni e realtà diverse nell'ottica di un welfare di prossimità. L'augurio è che il progetto possa rappresentare una buona prassi replicabile ed estendibile, secondo le specificità, a tutto il territorio comunale».

La presentazione alla stampa del 15.01

GenerAzioni_servizi_per il_lavoro_di_cura_familiae_depliant

GenerAzioni_servizi_per_il_lavoro_di_cura_familiare_ depliant2

Invito_incontro_17_gennaio_2018

I NUMERI

Numero di collaboratori domestici

In Italia: 1,3 milioni, di cui circa 886 mila regolari e si stimano ulteriori 400 mila circa non in regola
Nel Vicentino: quasi 16.000, di cui 10.875 regolari e circa 5.000 non in regola
Circa 2/3 sono immigrati
Tra i lavoratori stranieri, il 45,2% proviene dall'Europa dell'Est (seguono Asia, Sud America e Nord Africa)
L'88,1% è composto da donne
L'impegno orario più diffuso di 25-29 ore la settimana (33% del totale)
Il 47,2% lavora tra le 50 e le 52 settimane l'anno

Numero di assistenti familiari

In Italia: 600.000, di cui circa 400 mila in regola
Nel Vicentino: circa 8.175, di cui 5.450 regolari e circa 2.700 non in regola
(circa il 50% del totale dei collaboratori domestici)

Numero di famiglie

In Italia: 2 milioni 241 mila le famiglie che ricorrono a un collaboratore domestico o all'assistenza per un anziano o un disabile (10,5% delle famiglie italiane)

Nel Vicentino: 36 mila le famiglie che ricorrono a una di queste figure
(Fonte: elaborazione di CISL Vicenza su dati INPS e Censis)